Click 6 – Dong, dong…

  • 23 Giugno 2018

In questi giorni appare in televisione la pubblicità di un prodotto per migliorare le nostre prestazioni mentali, reclamizzato dalla “Iena” Niccolò Torielli. Una delle domande che il conduttore ci presenta è la seguente: “Se un campanile impiega due secondi per battere le due, quanto tempo impiegherà per battere le tre?”. Il testo, oltre che esser presentato in questo spot, è noto agli appassionati di tali problemi, nelle sue diverse varianti. Anche alle finali nazionali di Giochi Matematici, il 19 maggio 2013 alla Bocconi, è stato presentato un problema simile, ed è quello che ha mietuto il maggior numero di vittime.

Vediamo un po’ di scoprire cosa si cela dietro questo problema, all’apparenza semplicissimo. Il campanile impiega due secondi per battere le due, quindi fra il primo battito e il secondo ci sono i due secondi, cioè l’intervallo fra due battiti è quello che determina il tempo trascorso. Ovviamente quindi per battere le tre, il campanile impiegherà due intervalli di tempo, quindi quattro secondi.

Sulla falsa riga di questo testo si possono proporre tanti altri problemi simili.

Devo prendere quattro pastiglie, a distanza di mezz’ora una dall’altra. Quanto dura in tutto la mia cura? Ovviamente un’ora e mezza, in quanto ci sono tre intervalli di mezz’ora.

Un sarto da una stoffa lunga 15 metri deve tagliare 15 pezzi di un metro l’uno. Tra misura e taglio, ci impiega ogni volta un minuto. Quanto tempo impiega in tutto? Ovviamente 14 minuti, perché una volta misurato e tagliato il quattordicesimo pezzo, il quindicesimo rimane tagliato automaticamente.

Se corriamo una staffetta, siamo in quattro a correre, ma quanti sono i passaggi di testimone? Tre (questo era più ovvio, no?).

Se dobbiamo fare i compiti, e ci sono stati assegnati gli esercizi dal 10 al 20, quanti esercizi dobbiamo fare? Undici (e non dieci, anche se 20–10=10). Infatti gli esercizi fino al 20 sono 20; togliendo i primi 9 che non sono da fare, troviamo 20–9=11. Forse questo ultimo non ci comoda troppo, ma è proprio così.

Archivio blog

  • 2019 (176)
  • 2018 (363)
  • 2017 (275)
  • 2016 (255)
  • 2015 (189)
  • 2014 (147)
  • 2013 (56)
  • 2012 (2)
  • 2007 (2)
  • 2001 (1)
  • 1970 (1)

Altri articoli

Vedi tutti