Click 24 – I Mammuth

  • 20 Agosto 2018

Diego Casale e Fabio Rossini sono due attori comici che propongono alcune parole suddivise in modo tale che una singola parola diventi una frase. Questo gioco che può assomigliare a qualche gioco enigmistico viene reso umoristico e adatto ad essere presentato a Zelig grazie alle strampalate frasi che riesce a costruire Diego, che solo una volta ha creato una frase plausibile, ma senza essersene accorto.

Facciamo un paio di esempi, ricordando che le varie parole di ogni puntata sono unite da un tema comune: “Lì, bretto”, “Qua, derno”, “Là, vagna!”, “Su, sì, dì Ario”, “Lì c’è Ale”.

Il gioco ricorda tanto una pagina di enigmistica, anche se non si può dire subito se questi giochi di parole assomigliano ai rebus, alle sciarade, o a qualcos’altro. Anche i rebus sono creati tenendo presenti contemporaneamente due modi di spezzare le parole per leggere due frasi separatamente. Intanto precisiamo il meccanismo dei rebus più semplici: ci sono delle lettere (dette grafemi) che vanno lette assieme al soggetto che indicano, ma non è precisato se prima o dopo. Facciamo degli esempi con la soluzione di una sola parola; ammettiamo che il soggetto raffigurato sia un LETTO, e nei due casi che esaminiamo sopra il letto ci siano i grafemi PA oppure RE; nel primo caso la soluzione sarà “PA letto = PALETTO”, nel secondo caso la soluzione sarà “letto RE = LETTORE”. Ecco, nella maggior parte dei rebus basta attribuire il nome agli oggetti ed è fatta. Ma ci sono anche rebus più articolati (e chi ha piacere può vedere alla pagina Risolviamo assieme del mio sito i vari meccanismi di soluzione), dove ci sono delle belle frasette da trovare. Un esempio che mi piace è quello nel quale un disegnatore (indicato dalla P) si trova seduto sul letto, mentre con la matita in mano raffigura alcuni calciatori che si passano il pallone, che alla fine viene lanciato in porta e deviato dal portiere; le frecce ci fanno capire tutti i movimenti del pallone; la soluzione del gioco è “P a letto disegna l’azione = PALETTO DI SEGNALAZIONE”.

Mi immagino la faccia stranita di Diego se Fabio presentasse una frase così “complicata” nel programma televisivo!

Archivio blog

  • 2019 (292)
  • 2018 (363)
  • 2017 (275)
  • 2016 (255)
  • 2015 (189)
  • 2014 (147)
  • 2013 (56)
  • 2012 (2)
  • 2007 (2)
  • 2001 (1)
  • 1970 (1)

Altri articoli

Vedi tutti