Click 68 – La classifica di Sanremo

  • 18 Giugno 2019

E così anche quest’edizione del Festival della canzone italiana del 2018 se n’è andata: un Festival carico di record di ascolti e di apprezzamenti, secondo quanto affermato dalle agenzie incaricate alle rilevazioni statistiche. Ma veniamo a noi: c’è stato qualcosa di interessante, durante le varie giornate di gara? Sicuramente qualcosa ci sarà stato, e in tanti mi hanno fatto notare su facebook e per mail che le parole del Vangelo si sono realizzate. Infatti l’evangelista Matteo ci insegna che “gli ultimi saranno primi, e i primi ultimi”. Ma… Sanremo cosa c’entra? Nella classifica delle nuove proposte primo è arrivato il cantante che si chiama…? Ultimo! E già questa mi sembrava una bella curiosità. Ma poi ho scoperto che Ultimo ha dedicato la sua vittoria al fratello malato. Ebbene, il secondo classificato aveva proposto la canzone “Stiamo tutti bene”, come se volesse differenziarsi dal cantante che si era classificato primo.

Ci sono tantissime combinazioni come questa, dove binomi curiosi fra due cognomi, oppure titoli possono far sorridere, e a me sembra divertente cercare e trovare questi eventi. Cristiano Militello a “Striscia la notizia” cerca insegne con queste caratteristiche, ed io stesso nel mio sito presento una raccolta di curiosità: se qualche lettore ha piacere, può sbirciare per divertirsi. Cito ad esempio un articolo di quotidiano che riporta: “Clienti stipati come polli”, ovviamente a Gallipoli; una squadra di calcio che puntando sull’esperienza assume un nuovo allenatore, che si chiama Novellino; su un altro quotidiano si legge che per lo scandalo del Mose a Venezia c’è stata “un’ondata” di arresti; a Salerno per uno scandalo è stato arrestato un medico che si chiamava, ovviamente, Brigante; una cavallerizza triestina che si è distinta in una gara si chiama Galoppin, e così via.

Sicuramente non migliorerò il mondo con queste mie scoperte, ma mi serve a passare meglio le giornate, e soprattutto, in un periodo nel quale la memoria non è più quella di una volta, grazie ai ragionamenti che portano a creare il collegamento fra le parole, con questi giochini riesco a ricostruire i nomi che altrimenti dimenticherei.

Archivio blog

  • 2019 (198)
  • 2018 (363)
  • 2017 (275)
  • 2016 (255)
  • 2015 (189)
  • 2014 (147)
  • 2013 (56)
  • 2012 (2)
  • 2007 (2)
  • 2001 (1)
  • 1970 (1)

Altri articoli

Vedi tutti